Articolo Instamamme

Retrica

  • 1 Comment
  • 385

Care instamamme eccomi qua in un’afosa notte d’estate a parlarvi di una nuova app per iPhone.
Oggi parleremo di… Retrica!
Retrica è un’applicazione fotografica gratuita disponibile su app store, esiste anche una versione pro a pagamento ma oggi mi occuperò solo della versione gratuita perchè l’ho trovata molto completa e ben fornita.
Veniamo a noi.
Dopo aver scaricato e avviato l’app noteremo subito che si apre la fotocamera in automatico, questo perchè retrica agisce applicando i filtri che ora vedremo direttamente in fase di scatto, non permettendo di importare foto dal rullino come altre applicazioni simili. (fig.1)

retica
Analizziamo i vari cursori con ordine.
Il primo in alto a sinistra, la ‘i’ di info per capirci, apre le impostazioni dell’applicazione che possiamo settare a seconda delle nostre preferenze. Possiamo scegliere se salvare le foto che scatteremo direttamente nel rullino, sull’album dedicato a retrica o su entrambi, possiamo impostare o disabilitare i suoni, ma la cosa più importante è la possibilità di disabilitare il logo dell’applicazione che altrimenti verrà impresso su tutti i nostri scatti. E’ sufficiente disabilitare il cursore “watermark” per levarci una volta per tutte il pensiero. (fig.2)

retica
Dopo aver impostato le nostre preferenze, torniamo alla schermata di scatto tramite l’icona della macchina fotografica in alto a sinistra.
Il secondo cursore indica il formato di scatto, possiamo scegliere se impostare e scattare foto in formato quadrato, ideali quindi per instagram, o secondo la proporzione verticale 3:4. Io ho impostato il formato quadrato.
Il terzo cursore aggiunge o toglie la vignettatura, per dare un effetto lomo agli scatti, mentre quello successivo aggiunge o toglie la sfocatura che funziona esattamente come quella di instagram e si aziona tenendo premuto e trascinando lo spazio all’interno dell’inquadratura (fig.3).

retica
L’ultimo cursore permette semplicemente di azionare o disabilitare la fotocamera frontale.
Passiamo ai cursori in basso. Il primo sulla sinistra apre l’album con tutte le foto che abbiamo scattato con retrica, permettendo di selezionarle una ad una per poi condividerle su instagram, facebook, mail, salvarle sul rullino o eliminarle (fig.4). Si tratta semplicemente dell’archivio dell’app.

retica
Il secondo cursore in basso, con l’icona a frecce, è una sorta di random che applica i vari filtri dell’app sulla fotocamera seguendo un ordine sparso.
Subito dopo il pulsante di scatto, il cursore a forma di ingranaggio permette di impostare il timer per l’autoscatto, l’intervallo di tempo tra uno scatto e l’altro per gli scatti a raffica, quante foto vogliamo scattare e in che modo verranno disposte e infine il tipo di bordo. Uno dei punti forti di quest’app è proprio lo scatto continuo che permette di creare trittici, dittici e composit creativi.
(fig.5).

retica
L’ultimo cursore in basso a destra offre un’anteprima della foto che stiamo per scattare con i vari filtri ed effetti diversi applicati (fig.6).

fig.6

Sono disponibili 40 effetti diversi nella versione gratuita tra colori e bianco e nero che simulano pellicole e viraggi vintage. Una volta scelto il filtro scattiamo la foto e tramite il cursore in basso a sinistra che ci porta all’album, selezioniamo la foto appena scattata e la esportiamo su instagram. Di solito non amo applicare i filtri di instagram sulle foto scattate in retrica perchè gli effetti di quest’ultima sono abbastanza marcati e non è il caso di appesantire ulteriormente i viraggi, ma dipende sempre dal vostro scatto.
(fig.7).

retica
Personalmente ho trovato questa applicazione molto versatile e stimolante, adoro l’idea dei composit fotografici e lo scatto a raffica, così come la possibilità di disabilitare il logo, cosa spesso impossibile nelle versioni gratuite di app fotografiche.
Spero che sia di vostro gradimento e che vi ispiri a scattare sempre più insta-foto!
Trovare retrica su app store a questo link:

https://itunes.apple.com/it/app/retrica/id577423493?mt=8

Giovananna Aprili

Website comments

Facebook comments